progetti

Quali sono le possibili applicazioni di un Sistema Informativo Territoriale?

qualsiasi cosa abbia a che vedere con il territorio. detta così non dice nulla, ma proviamo a pensare alla vita comune di tutti i giorni, e come ssa sia legata necessariamente all’uso ed alla gestione del territorio: i dati di un S.I.T. possono derivare dalle piu’ svariate necessità, sia di coloro che hanno ruolo diretto nella gestione, sia di tutti i cittadini che hanno bisogno di reperire informazioni.

Alcuni esempi per chiarire il concetto:

– una cartografia a livello comunale a disposizione sul web contenente indicazioni sulla posizione e tipologia dei cassonetti per la raccolta differenziata;

– la cartografia del Piano Regolatore comunale, con ricerche puntuali e dinamiche, con diretto collegamento alle Norme Tecniche di Attuazione;

– una cartografia a livello comunale o sovracomunale con indicazione dei luoghi di interesse turistico, direttamente collegata a schede informative.

Quali strumenti sono stati scelti da SimSITy per la realizzazione dei progetti?

SimSITy nasce come gruppo aperto di professionisti che nel fare gruppo recepiscono l’idea OpenSource degli strumenti che utilizzano: ecco quindi:

•  MAPSERVER:  è un ambiente per la rappresentazione di dati geospaziali; MapServer è una CGI. Il suo funzionamento base è legato ad un file ASCII di indicizzazione dei dati geografici disponibili su server, (mappa), che generalmente ha l’estensione .map
•  PMAPPER: è il front-end che consente di interfacciare il browser con il “motore” mapserver; è un’applicazione sviluppata in PHP, PHP/Mapscript e JavaScript; il motore di visualizzazione di p.mapper è basato sulla tecnologia AJAX, Asynchronous JavaScript e XML
OPENLAYERS: è una libreria javascript che consente di visualizzare cartografia interattiva nel browser permettendo l’utilizzo di mappe derivanti da servizi online (bing maps, google maps, ecc) oppure da servizi WMS o da files di tipo vettoriale o raster